TESTO SCORREVOLE

Salve a tutti/e benvenuti nel mio Blog…GRAZIEEEEEeeee per Aver visitato il mio BLOG se volete lasciare un Commento io Ricambierò volentieri la vostra cortesia... UN ABBRACCIO KISS KISS ELENA

grazie per la visita

Lettori fissi

mercoledì 1 agosto 2012

trote in crosta di sale e al cartoccio

Salve ieri la mia vicina mi ha dato un compito dice (ho delle trote come si cucinano?)io gli spiego come farle
 e lei facciamo una cosa le cucini tu allora io che da pochi minuti avevo finito di stirare e avevo fatto la sauna ho dovuto accendere il forno per fare il pesce e l'ho fatto in 2 modi diversi in crosta di sale e al cartoccio.
 ingredienti per quelle in crosta di sale 2 trote di circa 500 g ,2kg di sale grosso,un rametto di rosmarino e uno di salvia,olio DANTE CONDISANO sale nero delle hawaii GEMMA DI MARE
 preparazione dopo aver pulito il pesce senza togliere le squame, fare uno strato di sale grosso in una teglia mettere il pesce dopo che nella pancia si è messo un cucchiaino di sale nero il rosmarino e la salvia coprire con altro sale e mettere in forno a 250gradi per 30 minuti,trascorso il tempo togliere dal forno e iniziare a togliere la crosta di sale facendo attenzione a non rompere il pesce metterli in un vassoio e condirli come piu piace io li ho conditi con il pinzimonio dopo che ho messo intorno delle patate bollite del pomodoro e delle fettine di limone.

 quelle  a cartoccio 3 trote da 500 g  ho messo in una teglia uno strato di carta alluminio OTTIMO CASIDEA nella pancia del pesce ho usato lo stesso procedimento delle prime ,sopra ho messo il sale nero l'olio e pomodorino di pachino semisecco CAMPISI


 li ho coperti con un altro foglio di alluminio chiudere bene i bordi
 e mettere in forno a 200 g radi per 30 /40 minuti,

questo e il risultato finale mi hanno fatto tutti i complimenti anche persone che abitano in umbria dicevano che non avevano mai mangiato delle trote cosi gustose.

7 commenti:

  1. brava de b ei piatti golosi sono usciti fuori dal tuo forno, peccato che dopo lo stiro si ha tutto tranne che la voglia di accenderlo. un bacione

    RispondiElimina
  2. Bravissima Elena, è così invitante :).
    A presto
    Antonella.

    RispondiElimina
  3. ottimo modo di cucinare le trote...bravissima

    RispondiElimina
  4. brava e un piatto davvero invitante se ti va unisciti al mio blog mi farebbe piacere

    RispondiElimina
  5. Favolose entrambe le ricette. La versione al cartoccio la prova al piu' presto. Buon pomeriggio Daniela.

    RispondiElimina
  6. quelle non sono trote, sembrano carpe o cavedani, decisamente meno pregiate della trota, anzi se è carpa siamo ai limiti della commestibilità!!!

    RispondiElimina